CORNELIA IN Hair & Beauty

Corneliando

Consigli per il benessere dei tuoi capelli

COME PRENDERSI CURA DEI CAPELLI DOPO LO SPORT.
Chi pratica sport con una certa costanza sa quanto sia difficile mantenere i capelli sempre in ordine e soprattutto in salute. Lo sport che più di ogni altro danneggia la salute dei capelli è il nuoto per l’elevata presenza del cloro; tuttavia, qualsiasi tipo di attività fisica tende a far apparire i capelli spenti e stressati a causa dei frequenti lavaggi.
La maggior parte degli sport implica un notevole dispendio energetico e, di conseguenza, si tende a sudare molto nel praticarli: lavare i capelli al termine dell’attività fisica risulta indispensabile per non avere una chioma sporca, grassa e poco voluminosa.
Per chi pratica sport è fondamentale prendersi cura dei propri capelli con prodotti specifici ed adatti a lavaggi frequenti. Meglio affidarsi a prodotti professionali e non da supermercato in modo da non sottoporre i capelli ad ulteriore stress. Nella scelta dello shampoo preferite un prodotto non troppo aggressivo e abbinatelo ad una maschera nutriente in grado di rimettere in sesto la vostra chioma.
Se praticate sport durante la pausa pranzo e lavarvi i capelli non vi risulta possibile per questioni di tempo, potete ricorrere ad uno shampoo secco in grado di eliminare l’eccesso di sudore e dare alla vostra chioma un aspetto più fresco. Un buon consiglio, per mantenere la vostra chioma più pulita, è di raccogliere i capelli, durante l’attività fisica, in una coda di cavallo e di ricorrere ad una fascia in modo da evitare entrino in contatto cola fronte, la parte del viso generalmente più soggetta al sudore.
Ricordatevi che, malgrado abbiate risolto temporaneamente il problema dei capelli sporchi, è fondamentale lavarli adeguatamente non appena possibile: il ph naturale dei capelli, restando a contatto a lungo con il sudore, rischia di alterarsi creando spiacevoli reazioni cutanee ed andando a generare allergie oppure l’occlusione dei bulbi piliferi.
14322358_987771464668470_8086027980509780778_n

COME PRENDERSI CURA DEI CAPELLI COLORATI
Le tinte, indispensabili per coprire i capelli bianchi e in grado di permetterci di rivoluzionare il nostro look, purtroppo indeboliscono la nostra chioma. Ecco qualche suggerimento per mantenere i capelli in salute senza rinunciare al fascino del colore.
Cambiare colore di capelli molto spesso è un piacere nato dalla voglia di vedersi diverse e dal bisogno di rinnovamento, altre volte, diventa una necessità. Dopo i 25 anni, infatti, iniziano a comparire quei fastidiosissimi capelli bianchi, cruccio di ogni donna, che oltre a farci sentire meno giovani ci fanno apparire trascurate e poco femminili.
I capelli tinti, sia che siano il frutto di una necessità sia che siano l’espressione del bisogno di cambiare look, necessitano di cure maggiori rispetto ai capelli non trattati. Il colore, specie se non naturale, può seccarli ed indebolirli rendendo necessarie cure di emergenza per risanare il capello.
Ecco qualche consiglio per prendersi cura dei capelli trattati ed apparire sempre al meglio.
Non lasciate al caso la scelta dello shampoo e del balsamo ma usate trattamenti specifici, privi di solfati, in grado di far durare più a lungo il colore dei capelli e di mantenere in salute la vostra chioma. Un buon consiglio, poi, è evitare di lavare i capelli ogni giorno ma limitarsi a 3/4 lavaggi a settimana.
In base al vostro tipo di capello una buona consuetudine è utilizzare una maschera idratante una o due volte a settimana, le sue proprietà penetreranno più in profondità rispetto agli shampoo normali e di conseguenza la vostra chioma risulterà da subito più sana.
Anche se siete freddolose ed amate l’acqua bollente evitate di usarla sui vostri capelli. L’acqua calda, oltre a danneggiare lo strato esterno del capello, già indebolito dalla tinta, sciacquerà via il vostro amato colore lasciandovi con una tinta spenta ed opaca.
Concedetevi qualche trattamenti professionale dal vostro parrucchiere, ottimi quelli alla cheratina in grado di ricostruire il capello.
Se andate in piscina, fate attenzione al cloro. Usate prodotti specifici per eliminarlo dalla capigliatura e, prima di indossare la cuffia e tuffarvi in acqua, inumidite i capelli e pettinateli per bene con un po’ di balsamo. In questo modo, oltre a far durare più a lungo il colore, proteggerete i vostri capelli dalle insidie del cloro.
Proteggete i capelli dai raggi solari, soprattutto se avete in programma una fuga in qualche paradiso tropicale. I raggi solari oltre a rendere più chiaro il colore tendono ad opacizzarlo. Via libera quindi a cappelli nelle ore più calde e ad oli protettori con filtri UVA e UVB.
Infine, ricordatevi che la tinta stressa moltissimo i capelli quindi per mantenerli in salute è bene evitare per un po’ altri trattamenti come permanenti e stirature chimiche.

14359227_987766874668929_2437832644090177666_n

SOGNATE CAPELLI SANI E LUCENTI? SEGUITE QUESTI 5 CONSIGLI!
Avere capelli sani e lucenti è il sogno un po’ di tutte le donne ma sono poche quelle che possono vantare una chioma in perfetta salute. Molto spesso, infatti, per seguire tendenze o avere una colorazione alla moda, si compromette irrimediabilmente la salute dei capelli e, di conseguenza, si va ad alternarne la naturale bellezza.
Molti pensano che per mascherare capelli sfibrati ed opachi sia sufficiente ricorrere ad una nuova tinta di capelli oppure optare per un nuovo taglio: in realtà, su una chioma danneggiata, non esiste nessun taglio e colore che tenga.
A danneggiare i capelli ci sono molteplici fattori: l’inquinamento, l’uso di prodotti troppo aggressivi, lavaggi troppo frequenti ( o troppo poco frequenti) e abuso di piastre e ferri.
Ecco 5 accorgimenti da seguire per mantenere la propria chioma in salute.
1. Attenzione all’asciugamano. Tamponare i capelli dell’acqua prima di procedere all’asciugatura è molto importante, permette infatti di diminuire i tempi della piega e di conseguenza di limitare i danni causati dal calore del phon.Tuttavia, il rischio di sfibrare il capello a causa di un uso troppo energetico dell’asciugamano è elevato. È necessario quindi essere molto delicati e ricorrere ad un asciugamano molto morbido: i movimenti dovranno essere lineari e partire dal centro della testa verso le punte dei capelli.
2. Attenzione al phon. Come anticipato poco fa, il calore è uno degli elementi che contribuisce maggiormente al danneggiamento del capello. Sarebbe meglio, quindi, evitarlo e lasciare asciugare i capelli in modo naturale. D’inverno, quando ciò non è possibile, è bene proteggere i capelli con spray specifici in modo da evitare che l’aria calda danneggi eccessivamente la struttura del capelli. Durante l’asciugatura cercate di non seccare troppo il cuoio capelluto con un getto di aria troppa calda ed evitate di focalizzarvi troppo su determinate zone.
3. Usate l’acqua tiepida. L’acqua calda è una fonte di grande stress per il capello e, nel caso di capelli colorati, influisce negativamente sulla durata del colore e sulla sua brillantezza.
Quando vi lavate i capelli, per la loro salute, preferite l’acqua tiepida: vedrete che inizieranno ad essere più lucidi e forti.
4. Usate prodotti professionali. Non affidatevi ai prodotti del supermercato ma usate uno shampoo professionale, meglio se selezionato sulla base dei consigli del vostro parrucchiere di fiducia.Limitatevi a 2 o 3 lavaggi alla settimana, in modo da non stressate troppo i capelli. Abbinate allo shampoo, una volta a settimana, una buona maschera idratante in modo da avere capelli perfettamente idratati.
5. Non abusate di piastre e ferri arricciacapelli. A tutte piace avere i capelli in ordine ma ciò non significa abusare di piastra e ferri per capelli. Se proprio non potete fare a meno della piastra usate prodotti termoprotettori in modo da salvaguardare i vostri capelli e, per lucidarli e rinforzarli, ricorrete poi ad olio di jojoba o ai semi di lino che andranno a riequilibrare gli scompensi causati dal calore.
14364680_987769111335372_7537516752792568013_n

CAPELLI FINI: COME PRENDERSENE CURA AL MEGLIO.
Chiunque abbia capelli fini saprà quanto sia difficile prendersene cura per mantenerli sempre in ottima salute, difendendoli dalle continue aggressioni a cui sono sottoposti da parte degli agenti esterni.
Innanzitutto è bene sottolineare che, nella maggior parte dei casi, il loro diametro è determinato da fattori genetici e si differenzia quindi da persona a persona. Questa particolare caratteristica, oltre a renderli più vulnerabili rispetto ai capelli spessi, li rende anche visivamente meno belli: i capelli fini infatti risultano molto più complicati nell’esecuzione di particolari acconciature e meno versatili per quello che riguarda la realizzazione di piega e acconciature.
Tra le ulteriori cause di questa particolare tipologia di capelli si inseriscono stress e tensione accumulata, che portano alla produzione di tossine dannose per il processo di formazione del capello, l’utilizzo frequente di trattamenti estetici chimici ed invasivi, la sottoposizione a trattamenti farmacologici, in particolare per quello che riguarda la cura di malattie autoimmuni che impediscono la corretta eliminazione delle tossine, e la presenza di agenti inquinanti che mutano l’equilibrio idro-lipidico della cute rovinando la cuticola. Il risultato naturale è la continua presenza di doppie punte, cuticole alzate, rottura, maggiore sensibilità all’elettricità statica, che li rende più disordinati e scomposti, ed un effetto “diradamento” che rappresenta uno degli inestetismi più odiati da uomini e donne.
Per curare al meglio i capelli sottili è quindi opportuno utilizzare una serie di cautele ed accorgimenti per preservali in ottima salute e contrastare i fastidiosi inestetismi arrecati:
1.Utilizzare un taglio pieno, in cui tutti i lati della pettinatura sono uguali, che garantisce un’impressione di spessore, rendendo i capelli più leggeri e una chioma voluminosa.
2.Utilizzare prodotti professionali e specificatamente studiati per questo tipo di capello, in grado di idratare, ristrutturare, volumizzare e rinforzare. Anche le maschere casalinghe a base di uova e banane si sono rivelate ottime nel loro contrasto.
3.Utilizzare periodicamente sostanze nutrienti come elastina e cheratina, tramite impacchi del cuoio capelluto, che rinforzano la struttura basilare dei capelli fini.
4.Seguire una dieta sana ed equilibrata, in cui inserire il giusto apporto di vitamine e sali minerali, inserendo anche frutta secca (noci, mandorle…) e alimenti ricchi di zinco.
5.Non utilizzare trattamenti troppo aggressivi come permanenti ed extension, che aumentano solamente l’indebolimento della struttura cutanea , ed evitare spazzolature troppo energiche.
6.Non abolire il balsamo per paura dell’effetto di appiattimento della chioma che ne consegue, ma scegliere piuttosto i prodotti più leggeri facendo molta attenzione ad eliminare ogni residuo durante la fase di risciacquo.
7.Per asciugare i capelli non utilizzare mai il phon alla massima potenza, evitando inoltre di posizionarlo troppo vicino al cuoio capelluto ma mantenendolo a debita distanza.

14379616_987763354669281_2576608282540793647_o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *